fbpx

La Nostra Famiglia: una serata di festa per un anno di attività

Il 23 luglio a Udine l’associazione presenta le storie e i dati dell’attività del 2018 in una serata di musica, letture e poesia.

Anche in Friuli Venezia Giulia La Nostra Famiglia presenta il suo Bilancio di Missione 2018.

Il 23 luglio, in piazza Matteotti a Udine - nell’ambito dell’evento “Che storia!” - verranno illustrati i principali contenuti e i dati delle attività svolte lo scorso anno.

La serata sarà presentata dalla giornalista Anna Piuzzi e vedrà l’attiva partecipazione del prof. Angelo Floramo e del gruppo di musica folk Carantan. L’idea dell’evento in piazza, reso possibile dalla piena condivisione con l’Amministrazione comunale di Udine, è stato voluto per condividere col territorio un anno di impegno, attività, passione e valori: una storia che continua a generare speranza per tanti bambini con disabilità e per le loro famiglie. Sono molte infatti le realtà del territorio che hanno concorso anche nel 2018 alla realizzazione della Mission de la Nostra Famiglia sul territorio friulano: Scuola mosaicisti del Friuli, Udinese per la vita, Pavia di Udine Impresa, Etica del Gusto, per citarne solo qualcuna del mondo del no profit.

Lo scorso anno in Friuli Venezia Giulia sono stati accolti 3.687 bambini e ragazzi nelle sedi di San Vito al Tagliamento e Pasian di Prato: 276 operatori, grazie ad elevati livelli di professionalità e umanità, hanno garantito loro una presa in carico globale, prendendosi cura anche della famiglia.

La ricerca, affidata all’Istituto Scientifico Eugenio Medea, ha visto nel 2018 l’attuazione di vari progetti, i cui risultati sono stati oggetto di pubblicazioni su riviste indicizzate, con una partecipazione dell’Istituto alle maggiori reti internazionali. Nello stesso anno il Ministero ha confermato il “carattere scientifico” del Polo friulano dell’Istituto, valorizzando in particolare l’attività di neurofisiologia e scienze cognitive in collaborazione con la Neurochirurgia di Udine. È del 2018 anche la ricerca sull’immaginazione emotiva degli adolescenti, condotta dagli studiosi friulani e pubblicata sulla prestigiosa rivista Brain & Cognition con una grande eco a livello mediatico: lo studio di imaging cerebrale, guidato dal Responsabile Scientifico Barbara Tomasino, ha riscontrato che immaginare uno stato emotivo, come per esempio l’amore, attiva precise aree del cervello, nei ragazzi più che negli adulti.

Un invito alla cittadinanza dunque, quello per il 23 luglio a partire dalle ore 21 in Piazza Matteotti: una bella occasione per condividere, durante una classica serata estiva tra musica e poesia, un altro anno di presenza de la Nostra Famiglia sul territorio friulano.

 

In caso di cattivo tempo la serata si svolgerà presso il Salone del Popolo, Palazzo D'Aronco, in Via Nicolò Lionello 1.

Info
0432 693111 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

programma