• Prosegue la collaborazione con Bennet a sostegno della ricerca sanitaria

    Prosegue la collaborazione con Bennet a sostegno della ricerca sanitaria

    Leggi di più

  • Un nuovo strumento per il monitoraggio dell’epilessia

    Un nuovo strumento per il monitoraggio dell’epilessia

    Leggi di più

  • La Nostra Famiglia a Ponte Lambro: 70 anni dalla parte dei bambini

    La Nostra Famiglia a Ponte Lambro: 70 anni dalla parte dei bambini

    Leggi di più

  • A maggio ci vediamo per bene

    A maggio ci vediamo per bene

    Leggi di più

  • 5x1000 Storie straordinarie: Mirko, il TikToker super energetico

    5x1000 Storie straordinarie: Mirko, il TikToker super energetico

    Leggi di più

Fai una donazione

DONA ORA

Destina il tuo 5x1000

SCOPRI COME

Il tuo lascito testamentario

SCOPRI DI PIÙ

LOURDES circolare inf 2019

"Beati i poveri"

Ogni anno in primavera l'Associazione organizza un pellegrinaggio a Lourdes dove è possibile vivere una settimana di condivisione, di collaborazione e di crescita spirituale.

Il prossimo pellegrinaggio si terrà dal 10 al 13 maggio 2019 e avrà come tema "Beati i poveri"

Programma in sintesi

1° giorno ITALIA – LOURDES

Nel primo pomeriggio partenza da vari aeroporti, arrivo a Lourdes, trasferimento in albergo. Apertura del pellegrinaggio.

2° e 3° giorno LOURDES

Pensione completa. Giornate dedicate alle celebrazioni religiose, alla visita delle basiliche e dei luoghi di Santa Bernadetta.

4° giorno LOURDES – ITALIA

Colazione. S. Messa e a seguire cerimonia di chiusura. Pranzo. Trasferimento in aeroporto per il rientro.

 

Organizzazione tecnica: Zerotrenta

 INFORMAZIONI TECNICHE E COSTI

 

Per saperne di più:

  • Ornella Fogliani tel. 031 625111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

È questo uno degli ambiti a cui l’Associazione rivolge la propria attenzione e per cui sente una particolare responsabilità.

Ci sono gruppi giovanili che guidano a cogliere il significato della vita nella sua dimensione di servizio fino al dono disinteressato di sé: sono esperienze di volontariato presso i Centri dell’Associazione.

Altri “gruppi” propongono tempi forti di preghiera e di formazione cristiana, una guida spirituale nel cammino individuale, l’esperienza gioiosa della vita fraterna fino alla maturazione della scelta vocazionale nel matrimonio, nella vita consacrata nell’impegno laicale nella Chiesa.

Gruppo Controcorrente

Il gruppo Controcorrente si rivolge ai giovani dai 18 ai 30 anni provenienti da tutta Italia.
Propone esperienze culturali, di volontariato, di preghiera, di incontro con testimoni significativi per le loro esperienze di vita.
Il gruppo si incontra in alcuni periodi dell’anno per vivere insieme momenti di profonda riflessione alla scoperta dei valori veri che accompagnano la vita.

Gruppo Gioia

Il Gruppo Gioia è nato da una riflessione con alcuni giovani che, trovandosi accanto ad  adolescenti disabili, ascoltando le loro richieste e sentendosi chiamati in prima persona, hanno con entusiasmo intrapreso un cammino di amicizia e di gruppo. Ci si è resi conto che nonostante le tante sensibilizzazioni, diventa sempre più difficile in particolare per gli adolescenti e giovani con disabilità lieve, trovare nell'ambito del territorio, della parrocchia o dei vari gruppi, occasioni di amicizia con i coetanei e luoghi dove possano soddisfare e alimentare il loro bisogno di relazionarsi e sperimentarsi con il mondo esterno.

Gruppo Giovani Amici di Conegliano

Il Gruppo nasce nel 1991 con l'esperienza della Giornata Mondiale della Gioventù a Chestokova a cui hanno partecipato giovani con disabilità e non. E' un gruppo "spontaneo" che fa riferimento principalmente alla Sede de "La Nostra Famiglia" di Conegliano. Gli incontri avvengono durante l'anno con week-end ogni due mesi e una esperienza estiva di una settimana. Inoltre c'è ogni mercoledì c/o la Parrocchia di Formeniga di Vittorio Veneto (Tv) un incontro sulla Parola della domenica successiva.

Il Gomitolo del Filorosso

Il gruppo del Gomitolo del Filorosso è un gruppo di circa 30 giovani dai 15 ai 27 anni che si occupa dell'animazione e dei percorsi educativi dei figli delle famiglie che partecipano alle proposte del gruppo di spiritualità familiare Filorosso.

I giovani condividono momenti di programmazione, preparazione e proposta delle attività di animazione. Gli eventi e gli incontri proposti dalla spiritualità familiare sono i luoghi in cui l'animazione propone percorsi paralleli per i bambini e i ragazzi per condividere il cammino e i valori. La preparazione richiede l'impegno degli animatori che si ritrovano con una media di un incontro al mese. I giovani hanno individuato nella frase del Beato don Luigi Monza "il bene deve essere fatto bene" il loro motto. L'attenzione, la cura e l'accoglienza sono lo stile con cui vengono preparate le animazioni per tutti i bambini e i ragazzi.

 

Per saperne di più:

Visita il sito web del Beato Luigi Monza.

Una "famiglia di famiglie" - "La nostra Famiglia"

La Storia

Negli anni '80 un gruppo di famiglie, che per vari motivi erano venute in contatto con l’Opera, in occasione dell’annuale pellegrinaggio a Lourdes dell’Associazione “la Nostra Famiglia”, ha sentito il desiderio di approfondire la Spiritualità di don Luigi Monza, per cercare di scoprire come la sua proposta spirituale potesse rappresentare un riferimento non solamente per persone consacrate, ma anche per quanti vivono la vocazione al matrimonio: è nato così il gruppo “Cana”.

Accanto a questa prima esperienza sono nati poi altri gruppi di spiritualità familiare, taluni sostenuti da un impegno caritativo al servizio dei disabili. Per condividere le ricchezze maturate in ciascun gruppo si sono realizzati momenti comuni di vacanza, di preghiera e di studio.

Il Carisma

Elemento unificante della vita di ogni gruppo è rappresentato dal costante riferimento alla spiritualità di don Luigi Monza, anche attraverso la condivisione della presenza delle Piccole Apostole della Carità che attraverso la consacrazione, vivono pienamente secondo la proposta di vita indicata dallo stesso don Luigi.

“Delegati per la spiritualità Familiare”

Maria Pia e Roberto Zanchini (Via Zezio, 8 - 22100 Como - Tel. 031/305.000)

Don Franco Giulio Brambilla e le Piccole Apostole della Carità.

“Filo rosso”

Il gruppo di collegamento tra i gruppi Familiari de “La Nostra Famiglia”.

I vari gruppi sono costituiti da famiglie provenienti da Diocesi diverse, ognuno si sente quindi chiamato a dare una testimonianza attiva nella propria realtà locale.

“Cana”

Famiglie da lunghi anni insieme per un approfondimento della propria vocazione familiare, genitoriale e di coppia alla luce della spiritualità di don Luigi Monza. Con le Piccole Apostole della Carità e il sacerdote guida: don Franco Giulio Brambilla

“Case-Famiglia”

Coppie aperte all’accoglienza di bambini e ragazzi disabili, nella propria casa e famiglia in risposta a una specifica vocazione all’apertura e ai problemi della nostra società e del nostro tempo secondo la spiritualità della primitiva comunità cristiana come auspicato da don Luigi Monza. Collaborano Piccole Apostole della Carità. Guida Spirituale: S.E. Mons. Dante Lafranconi.

"Gruppi Familiari Parrocchiali"

Famiglie e coppie che vivendo l’esperienza dei gruppi famigliari parrocchiali trovano nella condivisione della spiritualità di don Luigi Monza un aiuto per vivere la testimonianza della propria vocazione matrimoniale nella realtà locale.

"Famiglie del Triveneto"

Provenienti dalle diverse realtà presenti attorno alle sedi de “La Nostra Famiglia” del Friuli e del Veneto, condividono il sogno della carità e dell’amicizia secondo don Luigi Monza e vivono un tempo di approfondimento per la coppia insieme alle Piccole Apostole della Carità.

"Famiglie di Brindisi e Ostuni"

Che vogliono vivere un itinerario spirituale con momenti di riflessione e condivisione per riscoprire la propria vocazione matrimoniale nella risposta ad essere coppia e famiglia sollecitate dalla spiritualità di don Luigi Monza e guidate da don Giuseppe Apruzzi con le Piccole Apostole della Carità.

“Vivere”

Coppie e famiglie accomunate dal desiderio di approfondire il senso della propria esistenza quotidiana del proprio impegno familiare, personale e sociale della chiamata ad essere coppia o famiglia o luogo d’accoglienza. Compagno di viaggio insieme alle Piccole Apostole della Carità è don Giorgio Giordani.

“Spiritualità Genitori”

Famiglie e ragazzi con disabilità che frequentano i Centri di Riabilitazione de “La Nostra Famiglia” e intendono seguire un itinerario di tipo spirituale, con momenti di riflessione sulla “speciale” vocazione di un genitore di un portatore di disabilità alla luce della spiritualità di don Luigi Monza.

 

Famiglie appartenenti all’Associazione di Volontariato “don Luigi Monza”

Famiglie del Gruppo Amici de “La Nostra Famiglia” di don Luigi Monza

Famiglie degli operatori che prestano il loro servizio nei Centri de “La Nostra Famiglia”.

 

I servizi de La Nostra Famiglia sono ancorati ad una visione antropologica cristiana. L'approccio alle persone, il clima relazionale, la proposta educativa, lo stesso stile organizzativo e gestionale che si intende realizzare seguono il modello evangelico della carità.

E' questo riferimento, interpretato dal carisma del Beato Luigi Monza, che sollecita ad interrogarsi e a ricercare continuamente le modalità più adatte per rispondere ai bisogni delle persone e per trasmettere loro i valori della solidarietà umana, della libertà, della giustizia e della pace.

Catechesi

Tutti i bambini e ragazzi disabili di religione cattolica, che per ragioni riabilitative trascorrono la giornata presso i Centri, partecipano, in accordo con i genitori, a momenti di catechesi e vengono preparati a ricevere i sacramenti della Eucaristia e della Confermazione.

Obiettivi

Obiettivo principale è aiutare il bambino/ragazzo a fare una positiva esperienza della presenza di Dio, che raggiunge ogni uomo con amore e tenerezza. In questo cammino è particolarmente significativo il coinvolgimento delle famiglie dei bambini che talvolta sono chiamati a partecipare insieme ai loro figli ai momenti forti del percorso di catechesi (ad esempio la S. Messa di Natale o di Pasqua).

Metodologia

La metodologia privilegiata è quella del fare esperienza concreta dei valori che si enunciano. Per questo motivo, oltre alla semplificazione dei contenuti perché siano resi accessibili ai bambini e ragazzi, si dedica particolare cura alla preparazione degli ambienti e del clima e alla possibilità di concretizzare attraverso disegni, cartelloni da fare insieme, utilizzo di simboli semplici e drammatizzazioni per consentire al soggetto una miglior interiorizzazione dei principi cristiani.

Esperienze

Nell'ambito dell'Associazione sono maturate significative esperienze di catechesi del disabile: sono stati messi a punto percorsi graduali di formazione, è stato prodotto materiale didattico specifico e sono state realizzate “Sacre Rappresentazioni” che, nate come momento formativo per i ragazzi stessi, sono state presentate in alcune chiese parrocchiali fino a diventare strumento di catechesi.

La vita e la spiritualità del beato Don Luigi Monza sono presentate, oltre che dai suoi scritti, in diverse pubblicazioni attraverso le quali molti autori hanno colto aspetti, particolari ed atteggiamenti da proporre e presentare al pubblico come icona cui ispirarsi per crescere nella fede e vivere cristianamente il proprio tempo.

L’Associazione organizza inoltre momenti di riflessione spirituali in collaborazione con il Gruppo Amici di don Luigi Monza: giornate e settimane di spiritualità rivolte a quanti vogliono approfondire, in un clima di familiarità, la propria fede ed il carisma di don Luigi Monza.

 

Per saperne di più:

Visita il sito web del Beato Luigi Monza.
 

Cura e riabilitazione

Ci preoccupiamo che ogni bambino, ragazzo o giovane, specie se parte in situazione di svantaggio, abbia la possibilità di sviluppare pienamente le sue potenzialità con una cura mirata, assidua ed efficace.

Obiettivi
Cura
Riabilitazione

Ricerca

L'attività di ricerca scientifica viene svolta dall'Istituto Scientifico "Eugenio Medea", che fa capo all'Associazione ed è ufficialmente riconosciuto come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS).

 

Cerca la sede La Nostra Famiglia più vicina a te in Italia e nel mondo.

 

Formati con noi

L'IRCCS Eugenio Medea-Associazione "La Nostra Famiglia" promuove un'offerta formativa nell'area dei servizi alla persona in ambito sanitario, sociale ed educativo.

Formazione
Corsi e convegni

 

Il notiziario

La rivista trimestrale di informazione e approfondimento de "La Nostra Famiglia".

Rimani aggiornato sulle nostre attività, i nostri progetti e le nostre storie.

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI ORA

I nostri numeri

Dal 1946 ci impegniamo ogni giorno, 28 sedi in Italia in 6 regioni, 2.325 operatori e 202 volontari, 24.871 bambini e ragazzi assistiti.