Cava de' Tirreni (SA)

  • Centro di Riabilitazione Ambulatoriale e Diurno

Via Marghieri, 20 - Località Rotolo
84013 Cava de' Tirreni (SA)
089 441094 - 089 442699
089 463799
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari

Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.30
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00



Ubicazione e cenni storici

Il Centro dell'Associazione "La Nostra Famiglia" di Cava de' Tirreni opera dal 1976 presso la "Villa Ricciardi" in località Rotolo. La struttura, donata dalla famiglia Ricciardi, già "Hotel Britannia" nel 1800, è una struttura in stile patrizio collocata in zona verde collinare, residenziale,a pochi minuti dal centro cittadino e dalla costiera amalfitana. È circondata da un parco secolare mediterraneo di 18.000 mq, arricchito da elementi decorativi in stile, fruibile dall'utenza per brevi soste e dotato di aree ludiche. L'accesso e la completa fruibilità degli spazi all'aperto è garantita a tutti i possibili utenti con disabilità.

Il Centro è dotato di aree di parcheggio e di una superficie coperta di 1.100 mq. Già casa privata dal 1976 ne ha conservato l’aspetto familiare ed accogliente ed opportune ristrutturazioni nel tempo hanno permesso di abbattere le barriere allora presenti senza alterarne lo stile architettonico. Nella struttura sono presenti sale di attesa ed aree per l’accoglienza e l’informazione dell’utenza. Gli spazi interni sono destinati in parte alle attività psicoeducative e didattiche (per i bambini accolti in ciclo diurno) ed in parte alle attività riabilitative ambulatoriali. Il Centro è servito dagli autobus di linea della città.


Utenza

Il Centro di Riabilitazione accoglie famiglie che richiedono un aiuto specialistico per i loro bambini o ragazzi in difficoltà in età evolutiva (da 0 a 18 anni). Il “prendersi cura” è esteso ai vari aspetti della persona con particolare interesse a questa particolare fase della vita. Pertanto, la presa in carico non può essere intesa limitatamente ad interventi e cure di carattere sanitario ma mira a perseguire la minimizzazione delle problematiche che per la disabilità complessa, di per sé inferiscono nella quotidianità individuale  e familiare: l’interesse riabilitativo, oltre ad essere focalizzato sul  trattamento individuale secondo le metodologie prescritte, è porto all’armonia tra le abilità complessive sostenute in modo esperto nell’evoluzione e la richiesta prestazionale ambientale. A tale scopo è prevista un’offerta di supporto tecnico finalizzato al migliore inserimento possibile della persona in famiglia e nell’ambiente di vita in generale.

Il Centro si occupa di prevenzione, diagnosi, cura, riabilitazione funzionale di persone in età evolutiva portatrici di condizioni cliniche che impongono disabilità complessa in ambito fisico e/o psichico. Per disabilità complessa si intende l’espressione della stessa in più ambiti con ricadute sul disfunzionamento complessivo nel processo di adattamento della persona all’ambiente, facendone rivelare la fatica in più competenze e ed il malessere.

I bambini o ragazzi sono presi in cura attraverso un itinerario valutativo e riabilitativo personalizzato, come previsto dalle Linee Guida sulla Riabilitazione del Ministero della Sanità e dalle vigenti disposizioni Regionali. Particolarmente importante è considerata la centralità della famiglia per il suo necessario protagonismo guidato nel progetto riabilitativo, per l'essenzialità nell'alleanza terapeutica come scenario elettivo dello sviluppo della disabilità dal quale il bambino muove le prime e fondamentali esperienze d'esportazione delle abilità acquisite; pertanto molta è l'attenzione al counselling, alla formazione ed informazione familiare.

Al Centro di Riabilitazione accedono utenti provenienti dalle AA.SS. LL. dell’intera Regione. Il Centro è istituzionalmente accreditato per attività a ciclo ambulatoriale ed a ciclo diurno.


Tipologia di servizi

Ambulatorio

L'Equipe del Centro offre oltre alla visita specialistica iniziale, una serie di valutazioni funzionali necessarie a verificare l'ipotesi diagnostica e ad indirizzare e monitorare il piano d'intervento calibrato in base alle caratteristiche cliniche di ogni utente. Vengono coinvolti gli specialisti delle varie branche cliniche particolarmente dedicate all'età evolutiva. È pertanto possibile richiedere specifici approfondimenti sul piano clinico–funzionale e la formulazione di progetti e prognosi riabilitative. Viene poi proposto un percorso riabilitativo che consta di trattamenti riabilitativi specifici secondo le metodologie prescritte ed in accordo con i medici NPI e Fisiatri responsabili delle Unità di Valutazione del Bisogno Riabilitativo (da qui U.V.B.R.), di sostegno psico-educativo alla famiglia ed eventualmente, su richiesta della stessa, di prestazioni collaterali, quali la consulenza alla scuola per gli aspetti relativi all'esportazione delle abilità sostenute, per condividere le strategie di facilitazione necessarie alle limitazioni funzionali imposte dalla disabilità ed eventualmente per gli aspetti psico–educativi.

Diurnato

L'accoglienza al ciclo diurno si rivolge a soggetti in età evolutiva che presentino quadri complessi e necessitanti anche di un programma psicoeducativo con sistematicità e frequenza anche questa concordata con le U.V.B.R. Il programma educativo viene realizzato in setting di gruppo, finalizzato a stimolare le capacità relazionali e comunicative, potenziare i livelli di autonomia personale, psicologica e sociale, arricchire gli interessi ed il bagaglio esperienziale. I progetti attualmente esistenti dedicati sono di diversa tipologia e strutturati in funzione delle abilità funzionali residue dei ragazzi in carico, accomunati per gruppo omogeneo e per età.

La presenza nel Centro della Scuola dell’Infanzia e Primaria Statali, in virtù di una Convenzione stipulata tra l’Associazione la Nostra Famiglia ed il Ministero  dell’Istruzione tramite l’Ufficio Scolastico Regionale, garantisce agli utenti in età di obbligo scolastico, la partecipazione ad attività didattiche svolte da insegnanti specializzati e programmate in sintonia con il percorso educativo-riabilitativo predisposto dall’Equipe medico-psico-pedagogica del Centro.

Progetti attivi:

  • progetto "Scuola Attiva" rivolto ai minori dai 3 ai 12 anni a cui viene offerta la possibilità di un intervento didattico specializzato che si affianca e interagisce strettamente con il programma riabilitativo, essendo operante nel Centro una sezione di scuola statale dell’infanzia e tre sezioni di scuola primaria;
  • progetto "Integrazione" rivolto ai minori dai 5 ai 14 anni, integrati nelle scuole primarie e secondarie inferiori del territorio, che presentano, oltre ai bisogni riabilitativi, necessità di intervento psicopedagogico ed educativo quotidiano;
  • progetto "Integrazione scolastica facilitata" che ha come finalità il raggiungimento dell’integrazione scolastica e sociale di bambini di media o alta gravità frequentanti la scuola secondaria inferiore dove sono particolarmente graduati tempi di frequenza, ambiti di studio e di istruzione, modalità e percorsi di apprendimento attraverso una proficua collaborazione tra l’Istituzione Scolastica e il Centro di Riabilitazione. Il progetto prevede un percorso strutturato in giornate di frequenza alternate tra la Scuola e il Centro di Riabilitazione;
  • progetto "Passo dopo passo" è rivolto ai ragazzi dai 13 ai 16 anni a cui viene proposto un percorso che, attraverso l’operatività  di gruppo ed il counseling sistematico ai genitori, favorisca nel ragazzo la maturazione  delle sue abilità prassico-costruttive e lo sviluppo delle sue autonomie personali e psicologiche
  • progetto "Archimede" coinvolge ragazzi dai 14 ai 18 anni attraverso un percorso formativo ed abilitativo di terapia occupazionale e di intervento psico-educativo che intende promuovere e sviluppare nei ragazzi attitudini lavorative, capacità di autonomia personale, sociale, operativa, competenze comunicative ed espressive, abilità sociali di cooperazione e di autogestione in gruppo al fine di promuoverne l’integrazione socio-lavorativa.
Patologie trattate:

L’età evolutiva (0 ÷ 18 anni) rappresenta l’ambito elettivo di attività de la Nostra Famiglia. Il Centro si occupa della prevenzione, diagnosi e riabilitazione funzionale di bambini affetti da disabilità fisiche, psichiche e sensoriali diversamente incidenti come in:
• esiti di paralisi cerebrali infantili, traumi cranio-encefalici e di lesioni espansive del Sistema Nervoso Centrale;
• sindromi malformative;
• sindromi genetiche ed aberrazioni cromosomiche
• patologie neuromuscolari;
• deficit intellettivi
• disturbi dello spettro autistico
• disturbi visivi ed uditivi complessi
• disturbi specifici del linguaggio, della funzione prassico-motoria,
• disturbi emozionali e comportamentali a riscgio psicopatologico
• disturbi neuropsicologici e neurolinguistici
• patologie sensoriali e neurosensoriali complesse

Gli ambiti di intervento sono:
• Neuropsichiatria/Fisiatria
• Neuropsicologia
• Psicologia
• Fisioterapia
• Neuropsicomotricità
• Logopedia
• Terapia occupazionale
• Riabilitazione neuropsicologica
• Rieducazione neurovisiva e neuropsicovisiva
• Intervento psicoeducativo
• Intervento psicopedagogico e di integrazione scolastica e sociale
• Laboratorio terapeutico

Collaborazioni

Il Centro collabora con le Istituzioni territoriali che investono l’area delle prestazioni riabilitative, della formazione e dell'integrazione sociale. Ciò avviene in particolare con:

  • le Facoltà di Psicologia, dei Servizi Sociali, di Scienze della Formazione e dell’Educazione delle Università degli Studi di Salerno, Caserta, Padova e Roma per i tirocini formativi;
  •  la Facoltà di Medicina e Chirurgia - Dipartimento di Chirurgia Ortopedica, Traumatologia e Riabilitazione della Seconda Università di Napoli (SUN) per progetti di ricerca scientifica nello specifico ambito dell’età evolutiva;
  • le Scuole di Formazione accreditate per operatori Socio-Sanitari dell’Università degli Studi Sant’Orsola Benincasa di Salerno e l’Istituto Cortivo di Padova.

Equipe

Board di Sede (Comitato Esecutivo)
  • Direzione Operativa: Dr.ssa Carmen Chiaramonte
  • Responsabile Medico: Dr. Salvatore D'Arienzo
  • Responsabile Amministrativo: Dr. Enzo Pignotti
L'équipe diagnostico-riabilitativa è composta da:
  • medici specialisti in Neuropsichiatria Infantile, Fisiatria/Ortopedia Otorinolaringoiatria/Foniatria, Oculistica;
  • personale tecnico-laureato (Psicologi, Pedagogista, Assitente sociale);
  • personale di riabilitazione e assistenza sanitaria (chinesiterapisti, logopedisti, terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, terapista della neurovisione, terapista occupazionale/neuropsicologico, educatori professionali, infermiere professionale, assistenti socio-sanitari, assistenti per l'infanzia, ausiliari).

In totale il Centro di Cava conta su 55 operatori tra dipendenti, consulenti e collaboratori e nelle attività si avvale del supporto di circa 10 unità tra volontari e tirocinanti oltre che di 5 insegnanti statali distaccate presso la scuola annessa al Centro.


Modalità di accesso:

L'accesso all'ambulatorio prevede una visita specialistica iniziale, non convenzionata, neuropsichiatrica/fisiatrica come da richiesta della famiglia. In tale momento:

  • viene formulata un'ipotesi diagnostica o convalidata la diagnosi clinica preesistente
  • viene fatta richiesta di aggiornamento clinico-strumentale qualora se ne verificasse la necessità
  • se necessario, viene formulato un progetto di osservazione/valutazione.

Se il bambino necessita di un intervento riabilitativo o di ulteriori approfondimenti diagnostici, l'équipe medica formula il piano di intervento che viene comunicato alla famiglia e che unitamente ai documenti anagrafici viene inviato alla A.S.L. competente per residenza del minore per ottenere l'impegnativa ed effettuare gli interventi riabilitativi a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale.