Como

  • Centro di Riabilitazione Ambulatoriale

Via del Doss, 1
22100 Como (CO)
031 525.755
031 525.981
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari

Da lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.30



Il Centro si occupa della valutazione funzionale neuromotoria e neuropsichiatrica in età evolutiva finalizzata all’impostazione di specifici progetti riabilitativi e collabora per favorire l’inserimento sociale e scolastico di bambini affetti da disabilità fisiche, psichiche e sensoriali.
Il servizio fornisce la visita specialistica iniziale (fisiatrica - neuropsichiatrica) finalizzata alla presa in carico riabilitativa a totale carico del servizio sanitario regionale ed è autorizzato a funzionare in base alle vigenti leggi sanitarie.
Il medico specialista è il referente del progetto riabilitativo: definisce gli obiettivi, la durata e la frequenza dell’intervento stesso, attraverso la stesura di un Progetto Riabilitativo Individualizzato (documento controfirmato, per accettazione, dalla famiglia dell’utente).


Patologie trattate

Vengono presi in carico bambini/ragazzi con:

  • disabilità neuromotorie e neuropsichiche per encefalopatie non evolutive (PCI, malformazioni cerebrali, ritardo mentale) ed evolutive (encefalopatie genetiche – metaboliche)
  • ritardi dello sviluppo psicomotorio
  • ritardi e disturbi del linguaggio
  • disturbi dell’apprendimento
  • disturbi emozionali e di relazione
  • disturbi sensoriali e neurosensoriali complessi, in particolare visivi.

Progetti specifici in atto

Progetto NOAH

Il progetto NOAH (New Organization for Autism Healthcare) accoglie minori fra I 2 e 6 anni affetti da disturbi dello spettro autistico che hanno effettuato il percorso diagnostico e una breve e propedeutica impostazione dell’intervento abilitativo presso il Polo I.R.C.C.S. E.Medea di Bosisio Parini (LC).
Il progetto abilitativo proposto è basato su uno schema di intervento ambulatoriale imperniato sull’applicazione delle tecniche di derivazione A.B.A. (Applied Behavior Analysis) di ultima generazione applicate tempestivamente dopo la diagnosi con un’intensità decrescente nel corso delle fasi di sviluppo fino all’ingresso nella scuola primaria, a cui si accompagna un simmetrico percorso di coinvolgimento del contesto socio-famigliare del bambino.


Settori riabilitativi

  • Fisioterapia
  • Neuropsicomotricità
  • Logopedia
  • Neuropsicologia
  • Neurovisione
  • Sostegno psicologico
  • Integrazione scolastica e sociale

Equipe

Comitato esecutivo di sede:
  • Direzione Operativa: Lorenzo Besana
  • Responsabile Medico: Antonio Salandi
  • Responsabile Amministrativo: Fabio Pellizzoni
  • Referente Amministrativo: Daniela Nava
Equipe diagnostico valutativa:
  • Dott. Vanni Maria Sovera (Neuropsichiatra infantile)
  • Dr.ssa Francesca Nicoli (Neuropsichiatra infantile)
  • Dr. Paolo Fraschini (Fisiatra)
  • Dott.ssa Anna Turconi (Fisiatra)

Modalità di accesso

Prenotazione prima visita specialistica

I genitori o chi ha la tutela del minore possono prenotare la prima visita specialistica:

  • telefonicamente (tel. segreteria 031- 525755) mercoledì ore 15.00-17.00
  • personalmente c/o la segreteria del Centro di Riabilitazione

La prenotazione della prima visita specialistica per presa in carico riabilitativa (neuropsichiatrica e/o fisiatrica) può effettuarsi:

  • attraverso canale convenzionato, con prescrizione del medico di medicina generale (MMG) o del pediatra di libera scelta (PLS ) o del medico specialista di struttura autorizzata alla emissione di impegnative con il SSR, quando si prevede “presa in carico riabilitativa”
  • a pagamento quando si tratta di consulto, approfondimento diagnostico, valutazione
Documenti necessari
  • Documentazione clinica (diagnosi)
  • Impegnativa emessa su ricettario unico regionale dal medico (PLS – MMG)
  • Tessera sanitaria del minore
  • Codice fiscale

L’inizio del trattamento necessita di nuova impegnativa che verrà emessa dallo stesso specialista del Centro ed avverrà nel rispetto dei tempi di attesa. Allo scadere del periodo di trattamento previsto, verificata l’evoluzione clinica, è prevista la dimissione dell’utente con conseguente chiusura della cartella clinica da parte del Neuropsichiatra di riferimento.
La proposta di ulteriore ciclo riabilitativo è in relazione alla situazione clinica ed alla sua possibile modificabilità rispetto ad altri obiettivi.